COSTRUIRE casa in modo ECOLOGICO


Costruire ecologico

C’è un momento nella vita di ognuno in cui si decide di mettere su casa. Andare a vivere da soli, rendersi indipendenti, oppure metter su famiglia. In questi casi si può cercare tra gli affitti, oppure tra le opportunità che offre il mercato per l’acquisto di una nuova casa. Purtroppo però il mercato del “già costruito” non offre ancora grande scelta di case ecologiche e per questo spesso vengono dichiarate ecologiche anche le abitazioni che hanno solo i pannelli solari sul tetto. Ma si può anche scegliere di costruire la propria nuova casa ecologica e di questi tempi può essere conveniente anche costruire un ampliamento alla casa dei nonni che permetta di avere la necessaria indipendenza aumentando anche il valore dell’immobile di famiglia.

Desideri coniugare comfort abitativo, salubrità, risparmio energetico, basso impatto ambientale, costi di gestione contenuti?
Orientarsi può essere complicato.
Diciamo che le possibilità sono molteplici e tutte da valutare caso per caso.

I passi da fare per costruire una nuova casa sono:

  1. sicuramente il punto di partenza fondamentale è avere chiare le necessità e le priorità. Per questo puoi fare una lista per meglio focalizzare gli obiettivi. Se stai leggendo questa pagina probabilmente vuoi realizzare una casa ecologica, cioè che sia ecosostenibile, confortevole, sana, a basso consumo.
  2. In secondo luogo è importante che tu stabilisca il budget di investimento perché in base a quello si possono fare le valutazioni e le scelte più indicate per soddisfare le esigenze.
  3. A questo punto rivolgiti con fiducia a un tecnico qualificato in progettazione ecologica per avere sempre il parere di chi ha l’obbligo professionale di fare i tuoi interessi e potrà valutare in termini di requisiti, prestazioni e costi, le varie soluzioni tecniche o i materiali. In più ti supporterà per i permessi e le licenze amministrative e anche per la scelta dell’impresa. Non ti far mettere dubbi, sulle scelte che farete assieme, da conoscenti vari. Gli “esperti” si sa sono sempre dietro l’angolo! Vuoi essere autocostruttore? Bene, a maggior ragione allora il tecnico ti assisterà nei vari momenti del cantiere.

Quali sono gli accorgimenti da adottare per realizzare un’abitazione ecologica, energeticamente efficiente, confortevole, sana e a basso impatto ambientale?

Una casa ecologica è un’abitazione progettata e costruita prediligendo tecnologie ambientalmente sostenibili e materiali naturali, che garantiscano l’efficienza energetica, la riduzione dei consumi e la salubrità degli ambienti nelle varie stagioni. In estrema sintesi: una casa dove comfort abitativo e prestazioni vengono sviluppate di pari passo. (vedi dettaglio su benefici dell’ecosostenibile)

Cosa significa una casa dove comfort abitativo e prestazioni vengono sviluppate di pari passo?

Significa che anche il luogo di costruzione è importante e influenza la forma, l’orientamento e i materiali che si andranno a scegliere.

  1. Forma e orientamento
    Nel realizzare una casa ecologica si punta a ottimizzare tutte le caratteristiche predominanti del sito d’intervento, affinché siano un vantaggio in termini di risparmio energetico, comfort e basso impatto ambientale. Si raccolgono quindi tutti i dati climatici significativi (irraggiamento, precipitazioni, ventilazione e altre caratteristiche locali) e si mettono in relazione alle prestazioni della nuova casa (fabbisogno di energia elettrica e termica). Il tutto poi viene incrociato con le necessità espresse da te per quello che riguarda l’utilizzo delle varie zone della casa e necessità specifiche (ad esempio presenza di soggetti allergici in famiglia, oppure attenzione alla geobiologia), più la normativa vigente nazionale e locale.
  2. Tecnologia e materiali
    Una volta stabilita la forma, la dimensione e l’orientamento dell’edificio, e stabilite anche le caratteristiche che devono avere i vari componenti della casa e gli impianti, si deve procedere con la scelta dei materiali e delle tecnologie. Per esse la preferenza dovrà essere verso quelle materie prime che non presentano tossicità per la tua famiglia e che non sono dannose per l’ambiente. Non puoi nemmeno immaginare quanti prodotti considerati “virtuosi” in realtà nascondono insidie in termini di inquinamento indoor e problemi di inquinamento in fase di produzione e smaltimento.
    Ad esempio il legno, che di per se è un ottimo materiale, può nascondere insidie per la salute delle persone perché nelle costruzioni è necessariamente incollato e trattato con adesivi e finiture a base di isocianati o formaldeide. Oppure il pvc, molto utilizzato per gli infissi, ha un ottimo potere isolante, è economico, ma dal punto di vista ambientale è ancora problematica la fase di produzione e smaltimento a fine ciclo vita.

Come vedi le cose da tenere in considerazione sono molte, inoltre a seconda della località possono esistere regolamenti o agevolazioni differenziate. Un tecnico qualificato, oltre a progettare nel modo corretto la tua casa ecologica, ti potrà anche consigliare e assistere per la scelta più adatta alle tue esigenze in riferimento all’applicazione di iva agevolata o di norme per edilizia sostenibile. Noi possiamo farlo!
Siamo specializzati dal 2001 in architettura sostenibile e i nostri lavori da quel momento si sono occupati della qualità energetica e ambientale di edifici residenziali e terziari. A differenza di altri presentiamo la soluzione migliore per il problema specifico dopo aver fatto adeguate analisi e nel rispetto dei limiti di budget assegnati.

Per ottenere quello che ti sei prefissato richiedi la prima CONSULENZA GRATUITA in studio.

Vedi anche approfondimenti:
Costi e tempi per la Costruzione
Agevolazioni e incentivi per la nuova costruzione

Richiedi la consulenza GRATUITA

prenotati per consulenza GRATUITA di 1 ora in studio