AGEVOLAZIONI per le RISTRUTTURAZIONI


Ristruttura ecologico

Esistono varie agevolazioni da poter sfruttare in caso di ristrutturazione. Le elenchiamo con alcune considerazioni, premettendo che in genere gli aspetti fiscali e le procedure possono essere complessi e variare di anno in anno quindi consigliamo di essere seguiti anche da un commercialista aggiornato.

  • detrazioni fiscali per ristrutturazione edilizia – in questo caso la prima cosa da fare è verificare se effettivamente si rientra nel campo di applicazione. La detrazione (36% – 50%) è specificamente per gli interventi di ristrutturazione e molti degli interventi che comunemente vengono considerati tali, in realtà amministrativamente rientrano nella categoria delle Opere di Manutenzione Ordinaria e quindi diversamente agevolabili. Esiste poi un limite massimo di spesa per cui utilizzare la detrazione. Una volta capito l’applicabilità di questa agevolazione si deve fare molta attenzione ai pagamenti che devono essere effettuati solamente tramite bonifico e deve essere chiara la corrispondenza tra versamento e fattura. Sempre in caso di ristrutturazione edilizia è possibile utilizzare il cosiddetto “Bonus Mobili” che consiste nella detrazione fiscale del 50% per le spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe energetica elevata; ovviamente anche in questo caso c’è un tetto massimo di spesa su sui applicare la detrazione.
    Possono essere soggette a detrazioni fiscali anche le spese per le prestazioni professionali connesse all’intervento di ristrutturazione, quindi la fattura dell’architetto, le spese per eventuali perizie e sopralluoghi necessari, gli oneri di urbanizzazione, l’iva, i bolli e i diritti pagati per le eventuali autorizzazioni necessarie all’intervento.
    (riferimento: Agenzia Entrate)
  • detrazioni fiscali per riqualificazione energetica – come nel caso della ristrutturazione edilizia, l’agevolazione riguarda la detrazione dalle tasse del costo dell’intervento, fermo restando un limite massimo di spesa ammesso, stabilito anche in base alla tipologia di intervento fatto. La percentuale detraibile è variabile dal 40% al 65% sempre a seconda dei lavori e viene stabilita annualmente, così come le modalità e la durata della detrazione (es. 5-10 anni).
    (riferimento: Agenzia EntrateENEA che gestisce le detrazioni fiscali per il risparmio energetico GSE per conto termico)
  • detrazioni fiscali per adeguamento sismico – l’agevolazione consiste nella possibilità di detrazione fiscale del 65% per le spese sostenute al fine di adottare misure antisismiche sulla prima casa, laddove essa si trovi in zona sismica ad alta pericolosità.
    (riferimento: Agenzia Entrate,)
  • iva agevolata – si parla di aliquote del 10% per le ristrutturazioni di edifici residenziali, per i restauri e risanamenti conservativi, e anche per le manutenzioni ordinarie e straordinarie, o del 4% in caso si tratti di lavori di ampliamento su prima casa. L’aliquota agevolata è praticamente sempre applicabile solo per i pagamenti all’impresa per fornitura e posa in opera, e per la fornitura di componenti finiti (es. porte), non per prestazioni professionali tecniche.
    (riferimento: Agenzia Entrate  )
  • sconti su oneri comunali o incrementi volumetrici o di superficie per applicazione di edilizia sostenibile – in Italia tutte le regioni, salvo poche eccezioni, prevedono la possibilità di applicazione di protocolli volontari per la qualità energetica e ambientale degli edifici. Molto spesso questi protocolli sono recepiti e incentivati nei regolamenti comunali con riduzioni sugli oneri di urbanizzazione fino ad un massimo del 70% in alcuni casi, oppure con incrementi del 10% di superficie utile ammessa. A questo si aggiunge la possibilità di realizzare serre bioclimatiche e ogni altro volume maggiore necessario al miglioramento dell’isolamento termico. Costruire secondo questi regolamenti e protocolli specifici richiede esperienza del tecnico riguardo all’architettura sostenibile per cui è chiaro che ti verranno proposti solo da chi li conosce veramente.
    (riferimento esemplificativo: Regione Toscana  )

Come vedi le possibilità per ristrutturare con agevolazioni sono molte.

Torna a Ristrutturare in modo ecologico

Richiedi la consulenza GRATUITA

prenotati per consulenza GRATUITA di 1 ora in studio