Bioclimatica

COS’E’ L’ARCHITETTURA BIOCLIMATICA

A volte c’è bisogno di fare un po di chiarezza:
(1) l’essere bioclimatico NON E’ una proprietà di un materiale, come vorrebbe farci credere un’azienda che marchia i propri prodotti come nell’immagine (ma forse non è l’unica);
(2) architettura bioclimatica NON E’ un sinonimo di bioarchitettura, come ho recentemente letto in un libro;
(3) mettere i pannelli solari sul tetto NON E’ fare architettura bioclimatica, come mi dicono spesso.
Un buon edificio deve garantire condizioni di benessere per le persone e per questo il comfort dovrebbe essere una priorità per la progettazione e realizzazione di architetture. Banale? Non proprio dato che esistono molti edifici che funzionano male. Come dice il prof. Rogora “peggio del clima”. Tutt’oggi gli edifici raramente risultano dotati di un efficace isolamento termico ed ancora meno frequentemente sono dotati di sistemi per il guadagno termico.
Se, per avere condizioni di comfort, devo ricorrere a impianti e all’uso massiccio di energie esterne, magari non rinnovabili, significa che ho un edificio in cui devo investire costantemente molti soldi perdendo la possibilità di usarli per scopi migliori. Qual’è allora il modo di investire meglio i risparmi?
Continua a Leggere sul nostro Blog Spazio ibrido